Seismic retrofitting - Miglioramento sismico

Migliorare sismicamente un edificio significa aumentare il valore di PGA (peak ground acceleration, o accelerazione orizzontale massima di picco) sopportabile da una struttura. Per questo è fondamentale conoscere il livello attuale di vulnerabilità dell'edificio, analizzare i punti carenti della struttura e progettare gli interventi che ne migliorino le prestazioni. 

Struang è in grado di fornire analisi dettagliate e personalizzate agli elementi finiti mettendo a disposizione il proprio "know how" al fine di progettare gli interventi di miglioramento riducendo i costi. 

Il sisma bonus permette di avere delle agevolazioni fiscali per coloro che intendono apportare miglioramenti sismici e per questo Struang si propone di valutare lo stato di fatto, progettare gli interventi e valutare il livello di miglioramento che tali interventi apportano dando accesso al finanziamento.

 
 

Miglioramenti sismici per le strutture esistenti

La legge di stabilità 2017 ha introdotto il "Sisma bonus": una misura di detrazioni fiscali, che partono da un minimo del 70% sino ad un massimo dell'85%, per la riduzione del rischio sismico di tutti gli edifici in zona sismica 1,2 e 3. L'Italia è un Paese in cui, nonostante una pericolosità sismica non cosi elevata, subisce ancora oggi ingenti danni (vite umane e costi economici). Questo è sostanzialmente legeto alla elevata vulnerabilità sismica delle strutture esistenti. 

 
 

Struang propone 3 soluzioni per convivere con il sisma riducendo la vulnerabilità sismica e quindi il rischio sismico:

  1. Ristrutturazione ragionata degli edifici esistenti in muratura mediante analisi computazionali;
  2. Strutture in legno di ultima generazione (Xlam o strutture a telaio);
  3. Isolamento sismico 
 
 

Modelli strutturali permettono di considerare un sufficiente numero di variabili e di processare analisi non lineari. Possiamo conoscere quali sono i punti o le zone vulnerabili della nostra struttura e valutare l'efficacia di eventuali interventi di progettazione. La filosofia progettuale è quella di proporre interventi ottimizzati con una elevata efficienza strutturale, riducendo in questo modo i costi di costruzione.

 
 

La legge di stabilità 2017 ha introdotto il sismabonus che rappresenta una programmazione responsabile di miglioramento nazionale del patrimonio costruito. A partire da una struttura esistente possiamo valutare il livello di rischio in cui la struttura si trova attualmente, quindi progettare interventi che ne migliorino il comportamento sismico ed in fine valutare la classe di rischio ottenuta in seguito all'azione di consolidamento. 

 
 

Si effettuano analisi per qualsiasi tipo di struttura, sia per studi di progettazione che per privati. 


Il giorno 22 Agosto 2017  il Corriere dell'Umbria ha dedicato un piccolo articolo alla presentazione tenuta presso il Teatro comunale di Monteleone di Spoleto (PG). Questo appuntamento aveva lo scopo di illustrare gli effetti delle azioni sismiche sugli edifici esistenti cercando di sensibilizzare i presenti sul tema dell'importanza della qualità dell'intervento umano, ai fini della convivenza con gli eventi sismici, naturalmente frequenti per l'area del centro Italia. Sono stati illustrati i principali meccanismi di rottura delle strutture in muratura, che rappresentano la grande maggioranza del patrimonio costruito italiano.  Successivamente è stata condotta un'introduzione sugli approcci analitici condotti dai professionisti, evidenziando l'importanza di disporre di strumenti di calcolo sempre più avanzati e in grado di fornire informazioni di rilievo. Creare prototipi matematici che simulino il comportamento della nostra struttura è uno degli strumenti a disposizione dell'ingegneria strutturale. Nell'ambito delle ristrutturazioni edilizie, una importante innovazione è rappresentata dalla possibilità di conoscere preventivamente quali siano i punti vulnerabili di una struttura, ovvero quelli che possano andare in crisi prematuramente e, per quali meccanismi. Questo consente di concentrare gli interventi strutturali soltanto in determinate aree dell'edificio. Lo studio dei danneggiamenti riscontrati nell'ultimo decennio nell'area dell'Italia centrale, evidenzia come alcuni interventi edilizi, la cui efficacia non sia stata preventivamente testata analiticamente, non abbiano fornito resistenze adeguate. Per questo risulta fondamentale ricorrere all'utilizzo delle tecnlogie più avanzate per studiare gli edifici esistenti, gli interventi di adeguamento e soprattutto valutare la loro efficacia ricorrendo ad analisi dedicate.

Corriere dell'Umbria - 22 Agosto 2017 - Pagina 2


Esempio di Calcolo completo per un edificio in muratura